I miei lavori||Marco Campomenosi

Interrogazione – Finanziamenti europei a ONG coinvolte nel sospetto caso di corruzione del Qatar

Interrogazione prioritaria con richiesta di risposta scritta  P-004093/2022
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Marco Zanni (ID), Marco Campomenosi (ID)

Negli scorsi giorni un’indagine della Procura federale belga ha evidenziato una possibile rete di corruzione che avrebbe coinvolto a vario titolo deputati, ex deputati e membri del personale delle istituzioni dell’UE. Paesi terzi, segnatamente il Qatar, avrebbero provato a influenzare l’attività all’interno delle istituzioni facendo leva anche sulla collaborazione di organizzazioni non governative (ONG).

Alla luce di quanto sinora rilevato, si chiede alla Commissione europea:

  • 1.di indicare se le ONG coinvolte, ovvero “Fight Impunity” e “No Peace Without Justice” abbiano ricevuto finanziamenti attraverso bandi europei e per quali cifre;
  • 2.se le ONG in questione abbiano fornito servizi di studi, consulenza o ricerca per le istituzioni dell’UE e, in tal caso, i compensi ricevuti per gli stessi.

Risposta della Vicepresidente Věra Jourová a nome della Commissione europea

Dal 2006 la Commissione ha concesso sovvenzioni a un totale di nove progetti cui partecipava anche l’organizzazione non governativa (ONG) «No Peace without Justice». Sette dei progetti sono stati completati e i pagamenti finali sono stati effettuati secondo le procedure di chiusura applicabili. I finanziamenti dell’UE per i due progetti in corso ammontano a circa 2,7 milioni di EUR. Di questi, 1,37 milioni non sono stati ancora versati dalla Commissione. Tutti i pagamenti sono infatti stati sospesi a titolo cautelare a seguito dell’avvio dell’indagine penale delle autorità belghe.

Tra le finalità dei progetti vi erano il rafforzamento del sistema di giustizia penale internazionale, la promozione e la tutela dei diritti umani dei bambini e dei giovani in Siria, nonché il miglioramento della capacità di comunicazione del governo e della società civile libici in materia di diritti umani.

La Commissione non ha fornito alcun sostegno finanziario all’ONG «Fight Impunity».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.