I miei lavori||Marco Campomenosi

Limitazioni discriminatorie francesi per i mezzi pesanti in Val Roya

INTERROGAZIONE parlamentare con richiesta di risposta scritta E-000961/2020 alla Commissione

In Val Roya, le amministrazioni locali francesi di Tenda, Fontan, Saorge e Breil hanno emanato nell’agosto 2017 un’ordinanza – successivamente riproposta dal Dipartimento delle Alpi Marittime – che impedisce il transito dei veicoli aventi massa superiore a 19 tonnellate lungo la RD 6204. Tale strada rappresenta il naturale proseguimento dell’italiana SS20, che, pur non essendo parte di un corridoio transeuropeo, possiede una dimensione internazionale.

Il suddetto divieto – unilaterale perché non concordato con le autorità italiane – non investe però tutte le imprese di autotrasporto allo stesso modo, giacché esistono deroghe per i mezzi pesanti che vanno a servire i comuni della Val Roya. Ciò configura, a nostro parere, una evidente distorsione del libero mercato dei beni e dei servizi, oltreché il blocco della principale direttrice logistica esistente tra Ventimiglia e Cuneo.

Alla luce di quanto precede, può la Commissione indicare:

  1. se è a conoscenza di tali limitazioni e intende fare qualcosa al riguardo?
  2. che cosa pensa della libera circolazione di merci nell’UE, in particolare su tratte transfrontaliere come questa, tenendo conto che si stanno verificando spesso limitazioni simili (ad esempio al Brennero)?
  3. se intende rafforzare la tratta in oggetto, che ha un notevole potenziale logistico, allineandola ai corridoi nell’ambito della revisione delle reti TEN-T?

RISPOSTA di Adina Vălean a nome della Commissione europea in riferimento dell’interrogazione: E-000961/2020

La Commissione è a conoscenza delle limitazioni alla circolazione stabilite dalle autorità francesi sulla RD 6204 nella Val Roya(1). La RD 6204 fa parte della strada europea 74 Nizza-Alessandria(2) e ha pertanto una dimensione internazionale, ma non rientra nella rete stradale transeuropea (TEN-T), come illustrato nell’allegato I degli orientamenti TEN-T(3).

La gestione del traffico stradale rientra tra le competenze degli Stati membri. Nell’imporre limitazioni alla circolazione gli Stati membri devono rispettare i principi fondamentali dell’UE, quali il principio di non discriminazione e il principio di proporzionalità. La Commissione non dispone di alcuna informazione in merito a una violazione di tali principi nel caso in questione.

La limitazione si applica nel caso in questione solo al traffico in transito. Non è raro che il traffico con origine o destinazione in un determinato territorio sia esentato dalle limitazioni intese a canalizzare i flussi di trasporto in tale territorio. Secondo le competenti autorità francesi, la RD 6204 non è in grado di sostenere un forte traffico di veicoli pesanti.

In base alle informazioni a disposizione della Commissione, al momento non vi sono prove del fatto che la misura adottata dalle autorità francesi limiti in maniera sproporzionata la libera circolazione delle merci.

Esiste un percorso alternativo sulle autostrade A10/E80 e A6/E717 che, anche se leggermente più lungo, appare più adatto al traffico pesante.

Eventuali modifiche della rete TEN-T dovrebbero essere valutate nel contesto del riesame del regolamento (UE) n. 1315/2013.

(1) Ordinanza permanente dell’autorità di polizia n. 2017-12-27 che stabilisce limiti di carico sulla strada dipartimentale n. 6204 tra i PR 0+000 e 37+760, nel territorio dei comuni di BREUIL-SUR-ROYA, SAORGE, FONTAN e TENDE. Bollettino degli atti amministrativi del dipartimento Alpes-Maritimes n. 31 del 15 dicembre 2017, pag. 212.
(2) Rete stradale internazionale europea («E-road») della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE).
(3) Regolamento (UE) n. 1315/2013 del parlamento Europeo e del consiglio, dell’11 dicembre 2013, sugli orientamenti dell’Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti e che abroga la decisione n. 661/2010/UE (GU L 348 del 20.12.2013, pag. 1).

Argomenti trattati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.